Disinfettare le proprie mani è un passaggio fondamentale se si vuole evitare di incorrere in infezioni di tipo batterico causate molto spesso da microrganismi patogeni.

I posti più a rischio sono gli spazi e luoghi comuni come i mezzi di trasporto, le piscine, gli uffici pubblici, le palestre, i supermercati. Insomma luoghi e oggetti che vengono frequentati e toccati ogni istante da migliaia di persone anche in contemporanea.

Oggi con l’emergenza sanitaria e il diffondersi del COVID19, Il lavaggio e la disinfezione delle mani sono la chiave per prevenire l’infezione.

La soluzione ideale sarebbe quella di avere sempre con sé un disinfettante pronto da utilizzare e non mettere così a rischio la nostra salutee quella degli altri. Ecco allora due consigli su come disinfettare le mani in modo pratico e veloce.

Il primo consiglio è quello di comprare i gel igienizzanti per mani disponibili in commercio e che, grazie alla loro formulazione, riescono ad eliminare gran parte dei batteri e dei germi depositati sulle mani. Sono molto facili da utilizzare.
L’utilizzo di semplici disinfettanti è in grado di uccidere il virus annullando la sua capacità di infettare le persone, per esempio disinfettanti contenenti alcol (etanolo) al 70% o a base di cloro all’0,1% (candeggina).
Ricorda di disinfettare sempre gli oggetti che usi frequentemente (il tuo telefono cellulare, gli auricolari o un microfono) con un panno inumidito con prodotti a base di alcol o candeggina (tenendo conto delle indicazioni fornite dal produttore).

Il secondo consiglio per disinfettare le mani è quello di lavare sempre le mani con acqua e sapone ogni volta che si rientra in casa. Ripetere questa operazione più volte durante una giornata aiuta a limitare la possibilità di infezioni. L’importante è lavare le mani a fondo, in ogni punto e per almeno più di 60 secondi. Anche la quantità di sapone è molto importante: se si utilizza quello chimico è necessario utilizzarne una buona quantità.

Quali altri provvedimenti devo prendere per proteggermi?

Mantieniti informato sulla diffusione della pandemia, disponibile sul sito dell’OMS e sul sito del ministero e adotta le seguenti misure di protezione personale:

  • restare a casa, uscire di casa solo per esigenze lavorative, motivi di salute e necessità (vedi misure di contenimento)
  • lavarsi spesso le mani;
  • coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
  • evitare abbracci e strette di mano;
  • igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
  • evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri;
  • evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
  • non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
  • non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
  • mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;
  • Se presenti febbre, tosse o difficoltà respiratorie e sospetti di essere stato in stretto contatto con una persona affetta da malattia respiratoria Covid-19:
  • usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.
  • pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

rimani in casa, non recarti al pronto soccorso o presso gli studi medici ma chiama al telefono il tuo medico di famiglia, il tuo pediatra o la guardia medica. Oppure chiama il numero verde regionale. Utilizza i numeri di emergenza 112/118 soltanto se strettamente necessario.

#restaacasa